Proseccoshire: non solo vino!

Il Prosecco è uno dei vini più venduti al mondo: piace per il gusto, per le bollicine che lo avvicinano allo champagne e perché è italiano.

Siamo andati nelle zone di produzione di questo nettare prelibato per scoprire alcuni segreti ed esplorare i dintorni.

La Valle del Prosecco è una splendida vallata a nord di Venezia. L’autostrada che corre attraverso campi coltivati e lievi colline, vi presenta subito il frastagliato panorama delle Dolomiti, un complesso montuoso fra i più imponenti, i cui rilievi si ergono proprio sulle colline letteralmente tappezzate di filari di vite. Percorrere la Strada del Prosecco è un’emozione unica, soprattutto in questo periodo dell’anno, quando le vigne sono verdissime e rigogliose ed è meraviglioso sedersi in una delle tante osterie, godendosi il tramonto dorato.

Valle del Prosecco in Veneto

Le colline del Prosecco si estendono dalla città di Valdobbiadene oltre Treviso e Conegliano, fino a Vittorio Veneto, zona definita anche come Marca Trevigiana. Qui, tra i campanili delle chiese che svettano in lontananza e che tratteggiano il paesaggio, si scoprono piccole cantine che lavorano con cura maniacale, come per esempio la cantina Perlage, una delle prime a produrre prosecco biologico con il vitigno autoctono Glera, coltivato su queste colline sin dall’inizio dell’Ottocento.

Prosecco cantine Perlage

Sulla strada si incontrano tanti piccoli paesini, presepi incantevoli di sera, che di giorno ci svelano incredibili perle come per esempio Follina, con la sua Abbazia tardo romanica, Cison di Valmareno con la Villa Brandolini, Refrontolo con il vecchio Mulinetto della Croda, il Passo San Boldo, con la “strada dei 100 giorni”, costruita dall’esercito austriaco, alla fine del 1918 per il trasporto di truppe e artiglieria verso il campo di battaglia.

Villa Brandolini nel Proseccoshire

Qui il tempo scorre lento, seguendo la maturazione delle uve che cambiano colore con l’approssimarsi della stagione del raccolto. Basteranno un paio di giorni per farvi innamorare di questo territorio dalla storia antica e dal colore dorato come il suo vino.

Consigli Utili

Come arrivare: da sud percorrete la Bologna-Padova e poi proseguite in direzione Venezia-Belluno. L’uscita è quella di Vittorio Veneto, che vi farà arrivare direttamente sulla strada del Prosecco, direzione Follina, Conegliano.

Troverete diverse ottime strutture ricettive, noi vi consigliamo l’Hotel Villaguarda a Pedeguarda di Follina, camere spaziose e dotate di ogni confort, con wifi e minibar gratuito, e una spaziosa piscina nel grande giardino che ospita anche una fontana zen.

La cantina Perlage, invece, si trova a Farra di Soligo. Tutte le informazioni sul sito web www.perlagewines.com

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *