Grottaferrata, l’eleganza è alle porte di Roma

L’area dei Castelli Romani racchiude 16 comuni del Lazio sui Colli Albani, un territorio di natura vulcanica ricco di attrattive turistiche per via delle caratteristiche paesaggistiche e per le vestigia di epoche storiche differenti (ville romane, castelli medievali, palazzi rinascimentali e incantevoli borghi rimasti immutati nel tempo), nel quale si distingue Grottaferrata, località molto amata da romani e turisti per il clima, la bellezza delle sue chiese, la raffinatezza delle sue ville storiche e l’atmosfera pacifica che aleggia incontrastata in questa zona immersa nel verde.

Raccogliamo alcuni buoni motivi per una vacanza a pochi chilometri dalla Capitale, senza rinunciare a nessuna comodità da turista.

Città del libro e dell’arte

Abbazia San Nilo a Grottaferrata

Negli ultimi anni a Grottaferrata si sono svolte iniziative per la promozione della lettura che hanno recuperato una delle tradizioni più antiche della città: la conservazione e il restauro dei manoscritti presso l’Abbazia di San Nilo, dove sono custoditi oltre 50.000 volumi in greco e latino, e la valorizzazione del libro come mezzo di diffusione del sapere, una scelta che ha meritato al comune il titolo di “Città del libro”, unica nel Lazio.

Oggi l’Abbazia, peraltro una delle chiese più belle di Grottaferrata risalente all’XI secolo, ospita periodicamente mostre ed eventi culturali rappresentando una delle maggiori attrattive locali; Grottaferrata inoltre è stata un centro rinomato per la produzione artigianale di ceramiche, tanto che negli anni ’20 si decise di realizzare le targhe stradali e i numeri civici in ceramica, un simbolo dell’eccellenza di questo artigianato. Oggi resta la produzione limitata a pezzi unici da collezione, perciò può essere una buona idea acquistare dei prodotti in ceramica nelle botteghe di Grottaferrata.

Una villa cinquecentesca per vacanze al top

Villa Grazioli Hotel 4 stelle

Avete mai pensato a un soggiorno in una dimora impreziosita da affreschi di pregio? Qui il sogno diventa realtà a Villa Grazioli, residenza cardinalizia del XVI secolo oggi adibita a hotel 4 stelle mantenendo intatta la struttura architettonica e lo stile raffinato degli interni.

Commissionata dal Cardinale Antonio Carafa nel 1580, la Villa mostra affreschi a tema mitologico, storico e pastorale di Agostino Campelli, Antonio Carracci e Giovanni Paolo Pannini, una forma di benvenuto agli ospiti e al contempo un richiamo della tradizione di eleganza di Villa Grazioli.

L’altra peculiarità della dimora è il parco che la circonda, un’area verde di 15.000 mq ricca di alberi secolari come lecci, platani, cedri, palme e una sequoia. Cosa c’è di meglio del trascorrere una vacanza in una camera dell’hotel che si affaccia sul giardino? Godere di una romantica vista sul Colle del Tuscolo, fare un tuffo nella piscina esterna, regalarsi una giornata al centro benessere convenzionato con la Villa sono solo alcuni spunti per chi cerca il connubio perfetto fra relax e divertimento.

Grottaferrata è una meta da tenere a mente per viaggi nel Lazio, soprattutto se si desidera una fuga dal caos della metropoli!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *