Civita Bagnoregio, sulle tracce degli etruschi

Una antica civiltà scomparsa, che ha lasciato tracce numerose e preziose in centro Italia fino alla pianura padana. Piccole a grandi perle di una civiltà dai misteriosi culti e dalle sapienti capacità artistiche, soprattutto nella lavorazione dei metalli.

Il borgo di Civita Bagnoregio, a pochi chilometri da Viterbo, è arroccato su uno sperone di roccia di tufo tra due vallate percorse da torrenti ed è raggiungibile solo solo attraverso un ponte pedonale attraverso la porta ovest dove è conservato qualche tratto della cinta muraria. La porta Cava, anche detta di Santa Maria per la presenza dell’omonima chiesa nel Medioevo, ci apre la vita di questo piccolo borgo, in realtà un vero e proprio salto nel passato.

Civita_di_Bagnoregio-piazza

Tagliata parzialmente nel tufo in età etrusca, fu completamente riadattata in età medioevale e nei secoli XVI e XVII quando ha subito numerosi restauri che hanno inserito elementi estranei nel complesso. Sulle pareti sono graffite delle croci insistenti su triangoli, ricordo della croce del Golgota a Gerusalemme, da attribuire a pellegrini di ritorno dalla Terra Santa o a Templari.

La strada principale, unico asse della città, si incrocia con la piazza dove si erge una delle più belle cattedrali d’Italia, con un crocifisso fiammingo che viene trasportato durante la suggestiva processione del Cristo morto.

Trendy Life, Civita Bagnoregio

Addentrandosi nelle viuzze dalla piazza, la cosa che colpisce è il silenzio quasi irreale che ci permette di cogliere ogni minimo dettaglio: i piccoli angoli fioriti, le case ben tenute e adornate, i piccoli animali che dormono fuori dagli usci.

Antichi palazzi medioevali guardano, assieme a frantoi rinascimentali e ad umili case del popolo, gli immensi calanchi circostanti che, con le loro creste ed i loro pinnacoli, fanno da corona a questa piccola città aggrappata alla vita del suo fragile colle di argilla.

Info

La prima domenica di giugno e la seconda di settembre viene allestito nella piazzetta di San Donato il secolare Palio della Tonna (“tonda”), in cui le contrade di Civita si sfidano, a dorso di un asino. Il palio, che prende il nome dalla forma della piazza in cui si svolge la competizione.

Civita_di_bagnoregio


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *