Cosa fare ad Amsterdam: non solo Coffee Shop

Troppo spesso Amsterdam è ritenuta quasi esclusivamente luogo di trasgressione, tra coffee shop e quartieri a luci rosse.

Tutte le altre attrattive della città olandese sono relegate a immagini da cartolina, magari da spedire alla mamma.

Nonostante sia per antonomasia una meta amata dai giovani vacanzieri, Amsterdam è in grado di regalare bellezze e cultura tra canali, gallerie d’arte e edifici storici. C’è persino un museo di diamanti, del resto questa città li commercia da quattro secoli.

Cosa vedere ad Amsterdam

Piazza Dam

Cosa fare ad Amsterdam, Piazza Dam

E’ la piazza più famosa della città, situata nella Zona Nuova, ed è il punto ideale da cui cominciare la visita alle principali attrazioni.

Al centro di Piazza Dam è installato un famoso obelisco in pietra, alto oltre 20 metri e dedicato alle vittime della Seconda guerra mondiale.
Inoltre è anche la sede del Palazzo Reale, in principio costruito come municipio, e della Chiesa Nuova.

museo cere Amsterdam

Un altro luogo molto frequentato è il Museo delle cere di Madame Tussauds, che permette di vedere da vicino star del mondo del cinema e della musica come se fossero in carne e ossa.

Museo di Van Gogh

campo-di-grano-con-corvi

Il Museo di Van Gogh possiede la più grande collezione di opere del pittore olandese e nei tre piani dell’edificio si possono ammirare molti quadri che raccontano la sua vita e l’intero percorso artistico. Recentemente è stato completamente ristrutturato, con una rinnovata esposizione permanente.

Tra le maggiori opere presenti ricordiamo: I mangiatori di patate; Campo di grano con volo di corvi; La Camera di Vincent ad Arles; Mandorlo in fiore; Vaso con iris e numerosi ritratti. Inoltre alcune sale del museo ospitano anche quadri di autori contemporanei di Van Gogh, come Monet e Gauguin.

Van Gogh museo Amsterdam

Museo di Rembrandt

museo rembdrant Amsterdam

Il museo di Rembrandt si trova nella casa dove il pittore visse fino al 1659 e custodisce 260 sue opere.

E’ dal 1911 che il pubblico può visitare i capolavori del maestro lì dove sono stati creati con la tecnica dell’acquaforte. I curatori si sono impegnati a ricostruire perfettamente gli ambienti, così com’erano conservati nel XVII secolo. Il tutto è stato possibile anche grazie al ritrovamento di disegni e inventari, lasciati dallo stesso Rembrandt.

Stedelijk Museum

Stedelijk Museum in Amsterdam

E’ un museo di arte moderna e contemporanea, aperto nel 1895, che è considerato uno dei più importanti centri espositivi del mondo, paragonabile al The Museum of Modern Art di New York.
Dopo una ristrutturazione durata otto anni che consente di ospitare installazioni di enormi dimensioni, espone lavori di correnti artistiche come Pop Art, Nouveau Rèalisme, minimalismo, neoespressionismo tedesco, fino ad arrivare alla Video Art degli anni ’80.

Casa di Anna Frank

casa-anna-frank

La casa-museo di Anna Frank si trova nel centro della città e rappresenta il nascondiglio segreto che ha ospitato negli anni delle persecuzioni naziste l’intera famiglia e gli amici dei Frank. All’interno è possibile visitare la cameretta di Anna con le foto delle dive del cinema collezionate dalla giovane.
Le altre stanze sono completamente vuote; nelle teche ci sono molti cimeli esposti, compreso il famoso Diario.

Museo dei Diamanti

Cosa vedere ad Amsterdam

Il viaggio in questo museo inizia tre miliardi di anni fa, precisamente 200 chilometri sotto la superficie terrestre, e termina con la presentazione del diamante tagliato, così come noi siamo abituati a vederlo in negozio.
Durante il tour si possono osservare degli abili maestri orafi che creano preziosi gioielli nei loro laboratori, riuscendo a far capire al pubblico quale sia la differenza tra una vera pietra preziosa e un falso. Inoltre la collezione permanente include il più piccolo diamante al mondo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *