GoPro Hero 4 Session, una “smart cam” alla conquista del mondo

Una noce, o meglio un cubetto di ghiaccio capace di garantire il massimo risultato, cioè registrazioni di alta qualità col “minimo sforzo”: questo in sintesi è il biglietto da visita esclusivo di GoPro Hero 4 Session, ultima arrivata dell’azienda d’avanguardia americana che progetta videocamere destinate ad un ruolo di primissimo piano sul mercato mondiale.

La definizione delle riprese è eccellente, così come in generale le prestazioni del prodotto in commercio da fine luglio, ma a fare la differenza stavolta è il peso dell’apparecchio, ridotto rispetto al predecessore fino a dimezzarlo per aumentarne la funzionalità.

gopro-hero4-session

Tascabile, resistente anche all’acqua (10 metri il limite da non oltrepassare) senza più bisogno di alcun case opzionale di protezione, la GoPro Hero 4 Session mira a far breccia su un target giovanile, sportivo e allo stesso tempo esigente dal punto di vista delle caratteristiche tecniche del prodotto, chiamato a distinguersi per resistenza e semplicità d’uso. Due soli pulsanti, uno dei quali limitato all’accensione o spegnimento della funzione di connessione wi-fi, consentono di attivare la videocamera che può iniziare a filmare con un unico tocco, per poi interrompere la registrazione con la medesima operazione.

GoPro Hero 4 Session, come usare la videocamera ultraleggera: caratteristiche e funzioni

La modalità timelapse invece è azionabile tramite pressione per 3 secondi del tasto principale, mentre è necessario accedere alle impostazioni dell’app per smartphone qualora si voglia usufruire della funzione foto.

hero4-gopro

Altre configurazioni devono essere regolate sempre mettendo mano alle impostazioni dall’applicazione, da modificare ad esempio qualora si intenda cambiare l’intervallo prescelto per il timelapse dei video oppure migliorarne la definizione a seconda delle preferenze del momento. Sul piano tecnico-pratico, risulta agevole anche agli occhi di un utente non “avanzato” intuire i vantaggi della GoPro Hero 4 Session grazie al peso inferiore agli 80 grammi e all’ergonomia ottimizzata: 3 centimetri per ogni parete del cubetto, un risultato davvero interessante così come la durata della batteria in grado di spingersi oltre i vecchi standard di autonomia, con due ore di attività continuativa garantite. Molto apprezzabile risulta poi l’opzione di capovolgimento automatico della ripresa, concepito per semplificare il lavoro di chi sta dietro la videocamera, già decisamente ottimizzato dal design e dalla riduzione dei “passaggi” richiesti per l’utilizzo al minimo essenziale.

GoPro Hero 4 Session, l’ultima arrivata della famiglia delle smart cam è già una star

Esiste attualmente sulla piazza della tecnologiatascabile” qualcosa di più innovativo e semplice allo stesso tempo? Per adesso, i “cervelloni” della prestigiosa casa produttrice a stelle e strisce di “smart cam” di ultima generazione possono vantare un primato assoluto nel settore di riferimento e i test preliminari al lancio del nuovo modello difficilmente verranno traditi dai riscontri concreti che non tarderanno ad arrivare su tutti i fronti.

 

hero4-gopro-session

Il prezzo si aggira al momento intorno ai 430 euro e basta dare un’occhiata alle primissime (lusinghiere) recensioni di utenti più o meno esperti da ogni angolo del mondo per rendersi conto del potenziale enorme sul mercato di un simile gioiello della tecnologia. Al polso di un amico che fa jogging, sul manubrio della bicicletta del vicino di casa, l’avveniristica “action cam” compatta, versatile e leggera potrebbe far presto capolino e non è un caso se la corsa all’acquisto è già iniziata una manciata di giorni dopo l’arrivo in Italia: scommettiamo che la figlia piccola della grande famiglia GoPro entro un paio di mesi sarà una star?

Fonte foto: Twitter @GoPro


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *