Giorgio Brato: storia e curiosità di uno stilista unconventional

Vi siete mai chiesti come riconoscere un capo d’abbigliamento qualsiasi da uno di alta qualità lavorato artigianalmente?

La qualità delle materie prime è certamente uno dei requisiti, tuttavia la differenza, a mio avviso, è dovuta all’intuizione del designer, a chi per primo ha saputo fondere tecniche e stili diversi per creare un prodotto dall’aspetto inconfondibile.

È questo il percorso intrapreso da Giorgio Brato, stilista bolognese che nel 2001 dà vita al suo brand mettendo insieme l’esperienza nella lavorazione delle pelli (appresa in famiglia) con la voglia di discostarsi dagli stereotipi del settore.
I giubbotti di pelle, infatti, in molti casi hanno pellami troppo rigidi e non offrono una vestibilità perfetta. Brato ha superato questo limite con la tecnica del “tinto in capo”, vale a dire la tintura di un capo di abbigliamento già confezionato, allo scopo di dare maggiore morbidezza a giubbotti e altri capi in pelle senza alterarne le caratteristiche principali.

Abbiamo già parlato di Giorgio Brato qui e stavolta cogliamo l’occasione per approfondire alcune particolarità di questo brand.

Il marchio Giorgio Brato è così diventato sinonimo di lusso, artigianalità e innovazione, proponendo anche all’estero la sua personale concezione di Made In Italy, ovvero un prodotto curato nei minimi dettagli e immediatamente riconoscibile.

 

Giorgio Brato Collezione 2015

Le origini del successo di Giorgio Brato

Prima di tutto sveliamo una curiosità a proposito del nome: i nonni dello stilista, di origine istriana, cambiarono il cognome “Bratovich” in Braschi, così Giorgio decise di omaggiare le proprie radici firmando il proprio brand Giorgio Brato, esprimendo gusto cosmopolita e attenzione verso la tradizione (la sua famiglia, infatti, ha sempre lavorato i capi in pelle).

Giorgio Brato, in principio, si è specializzato in giubbini tecnici per motociclisti; oggi sono in vendita anche bomber in pelle, felpe in cotone con dettagli in pelle, pantaloni, stivali e borsoni.

Una delle collezioni che ha riscosso più interesse fra gli appassionati del vintage è Wild Lab Generation (WLG), una linea di capi con forme oversize e richiami anni ’80 che tuttavia spiccano per originalità.

La clientela più giovane, in particolare, è attratta da questi giubbotti dall’aspetto “rough”e dai i giacconi “burned”, creati con un trattamento con fiamma ossidrica, prodotti accomunati da una vestibilità impeccabile e imparagonabile rispetto alle classiche giacche in pelle.

Giorgio Brato Wild Lab Generation Collection

Brato Wild Lab Generation Collection

La lavorazione e i trattamenti di ogni singolo capo, realizzati artigianalmente, fanno sì che ogni prodotto firmato Giorgio Brato sia unico e irripetibile, proprio come chi lo indossa.

GiorgioBrato Giacchetto donna

Le giacche da moto Ducati incontrano lo stile Brato

giorgio brato ducati design

Giorgio Brato interpreta Ducati

L’incontro con un marchio prestigioso come Ducati era probabilmente scritto nel destino: Brato ha iniziato disegnando l’abbigliamento per motociclisti e nel 2014 nasce la collaborazione con la celeberrima azienda emiliana.

La collezione, presentata nel corso della settimana della moda a Milano, consiste in una linea di giacche in agnello lavato e nappa plongè nei colori tipici dei Ducati e Brato, nero e rosso.

I Vip vestono Giorgio Brato

Il connubio fra l’eleganza anticonvenzionale di Brato e lo stile rock di Ducati fa scintille, come dimostrano testimonial d’eccezione quali Vasco Rossi, che in questa foto tratta da un suo live indossa un giacchetto della collezione Giorgio Brato interpreta Ducati.

Vasco Rossi veste Giorgio Brato

Vasco Rossi veste Giorgio Brato

Se siete stanchi dei soliti giubbotti e accessori in pelle e vi piace il look vissuto, apparentemente trasandato ma in realtà perfettamente definito, Brato potrebbe diventare un punto di riferimento: del resto lo è già per molti Vip nazionali e internazionali (David Beckham, 50cent solo citarne alcuni), nonchè appassionati di moda, come si evince dalle foto postate sul suo profilo Instagram che potete vedere subito dopo l’articolo.

Albertino di radio deejay veste Giorgio Brato

Albertino di radio deejay veste Giorgio Brato

Alessia Marcuzzi indossa giacca Giorgio Brato

Alessia Marcuzzi indossa giacca Giorgio Brato

Quale sarà la prossima sorprendente collezione di questo geniale designer artigiano?

Sito ufficiale di Giorgio Brato: giorgiobrato.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *