Netflix arriva in Italia: tutto sulla nuova tv in streaming

Gli appassionati di film e serie televisive non stanno più nella pelle per l’attesissimo arrivo in Italia di Netflix, popolarissimo servizio di streaming americano che piano piano sta raggiungendo tutto il mondo. Del resto ormai la banda larga è una realtà anche da noi e le veloci connessioni in fibra rendono finalmente possibile guardare contenuti video streaming in alta definizione senza ammorbarci con caricamenti estenuanti o buffering perenne.

Che Cos’è Netflix?

che cos'è netflix
Potremmo sintetizzare rozzamente dicendo che Netflix è per il video ciò che Spotify rappresenta per la musica, ovvero un abbonamento a pagamento che permette di accedere a una marea di contenuti online da tutti i dispositivi in nostro possesso, minando ulteriormente il ruolo centralista della tv del salotto.

Ovviamente l’audio di film e serie sarà in spesso in inglese, ma tutti i contenuti avranno sempre la disponibilità di sottotitoli in italiano, e chissà che questo non ci aiuti una volta per tutte a imparare la lingua d’Albione, che persino i giovanissimi da noi non padroneggiano ancora con sufficiente disinvoltura.

La data di arrivo in Italia

Netflix in Italia a ottobre 2015
Ma quando arriva Netflix in Italia? Ottobre 2015 è il periodo previsto. I diversi tagli di abbonamento aumentano il numero di connessioni simultanee al servizio, quindi gli 11.99 euro per l’abbonamento “da quattro schermi”, consente fino a quattro connessioni hd (o addirittura 4k) contemporanee, mentre quello basico è a 7.99 euro e permette un solo dispositivo connesso alla volta, senza alta definizione.
Fioccheranno quindi le “cooperative di amici”, che dividendosi le spese potranno con un solo account godersi Netflix in contemporanea, politica questa niente affatto proibita o disapprovata dalla compagnia, che immagino intenda in questo momento semplicemente fare cassa e soprattutto far assaggiare il servizio a quante più persone possibili.
Non tutti i contenuti saranno made in USA comunque: un 20% delle produzioni saranno locali, e questa è una bella notizia che potrebbe ravvivare il mondo italiano della produzione di contenuti, facendo magari nascere o crescere realtà emergenti che non hanno trovato spazio nel più aristocratico mondo del digitale terrestre.

Quali sono i vantaggi di Netflix rispetto a digitale terrestre e satellite?

Immediata disponibilità delle serie che impazzano oltreoceano. La possibilità di guardare tutti gli episodi di una serie televisiva senza dover attendere una settimana col fiato sospeso, dato che sono tutti disponibili da subito.

Netflix analizza i vostri gusti e comportamenti ed è in grado di suggerirvi nuovi prodotti da guardare. Abbonamento mensile che è possibile semplicemente non rinnovare in qualsiasi momento. Totale flessibilità di utilizzo per quanto riguarda orari di visione e dispositivi. Possibilità di guardare metà film sul tv di casa, allontanarsi, ad esempio per prendere un treno, e riprendere la visione del film dallo smartphone, dal punto di interruzione.
Conclusioni
Insomma, ormai la possibilità di crearsi un proprio palinsesto personale e di poterlo fruire anche in mobilità è diventata una priorità per molti di noi. Così come lo è quella di annullare il gap tra data di uscita di serie tv estere e la loro disponibilità in Italia. E’ vero che i sottotitoli fanno ancora storcere il naso a molti nel nostro paese, ma siamo così globalizzati ormai che anche i più reticenti saranno disposti a sforzarsi un po’, per altro godendo finalmente delle voci originali degli attori.

I prezzi sono oltretutto assai competitivi, e se consideriamo l’ipotesi sopra descritta di “smazzarsi” un abbonamento tra più amici o vicini, l’offerta risulta assai golosa. Che il divano sia con noi allora!

Il sito da cui iscriversi è questo: www.netflix.com/it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *