Cosa vedere a Torino in un week end?

Dalla Mole Antonelliana al Museo dell’Automobile, Torino offre al visitatore un accattivante mix di storia e modernità con attrattive imperdibili che hanno reso questa città la meta italiana più visitata durante le ultime festività invernali.

Nella speciale classifica del New York Times sulle metropoli di respiro internazionale da non perdere, non a caso è la prima Capitale dell’Italia a farsi largo tra le 52 destinazioni più gettonate in tutto il mondo, grazie ad un’impetuosa e inarrestabile crescita dell’offerta turistica.

Itinerario su Torino

Itinerari all’ombra della Mole: un tuffo nella storia, tra musei e monumenti

Cosa vedere a Torino in pochi giorni? Per chi ama la cultura, c’è davvero l’imbarazzo della scelta e la presenza massiccia opere di varie epoche da scoprire “step by step” impone itinerari ben organizzati in modo da evitare di perdersi capolavori senza tempo di arte e architettura antica.

Itinerario di Torino

A livello di edifici di culto di grande valore storico, spicca il Duomo di San Giovanni dove sorge l’incantevole Cappella della Sacra Sindone, luogo simbolo della cristianità che ospita la sacra immagine di Gesù impressa nel lenzuolo usato (secondo l’interpretazione della Chiesa) per avvolgerne la salma nel sepolcro.

Vedere Torino

Portici e costruzioni, principalmente d’epoca seicentesca, circondano elegantemente la centrale Piazza Castello, cuore nobile della città col suo Palazzo Reale a simboleggiare una storia ancora viva e ricca di fascino agli occhi del visitatore proveniente da qualsiasi parte del mondo.

Unico e dai mille significati lo stile di Palazzo Madama, una sorta di monumento “vivente” che incarna le principali epoche della Torino antica racchiudendo in sé non poche illuminanti “contraddizioni” architettoniche legate alle varie trasformazioni della città: all’interno, le imperdibili meraviglie del Museo Civico d’Arte Antica.

Torino da scoprire: ecco cosa vedere in un week end

Come rinunciare a un salto nel tempo, immergendosi nell’atmosfera suggestiva del rinnovato Museo delle Antichità Egizie per riscoprire civiltà passate tra mummie, libri storici e reperti millenari? Straordinario, poi, è lo “charme” della Galleria Civica d’Arte Moderna (GAM) apprezzatissima dal pubblico appassionato di opere delle epoche più recenti o attuali, datate dal 700 in poi e sede delle più prestigiose esposizioni durante ogni periodo dell’anno.

Panorama di Torino

Eventi di assoluto prestigio come il Salone del Libro e il Torino Film Festival impreziosiscono ulteriormente il già ricco quadro, proiettando la piazza di Torino verso l’ideale riconoscimento di Capitale italiana della Cultura del terzo millennio.

Torino

Le bellezze da vedere sono infinite e se il numero di giorni a disposizione del turista è limitato, torna molto utile lo strumento “ad hoc” della Piemonte Card: a un costo ridotto, chi si trova in città magari nel week end può ottimizzare il tempo, accedendo ai musei con un solo biglietto, valido anche per i mezzi pubblici e con l’opportunità aggiuntiva di un Pass dei Servizi Turistici della durata di 96 ore.

Se il 2015 è stato un anno da incorniciare (lo conferma l’eloquente +38% di turisti vantato dalla “Fondazione Torino Musei”) sul fronte delle visite nel capoluogo piemontese, adesso le condizioni per “cavalcare l’onda” sembrano essere ancora migliori: avanti così…e che record sia!

Immagini: https://www.facebook.com/turismotorino/?fref=photo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *