Cosa vedere sul Lago di Como in un weekend

Del Lago di Como si sente parlare per ragioni assai diverse: c’è chi si appassiona alle vicende dei Vip che hanno acquistato ville nei dintorni o che vengono periodicamente qui in vacanza (i nomi sono arcinoti, George Clooney, Julia Roberts, Matt Damon, Brad Pitt), chi soggiorna in zona per rigenerarsi e chi lo ha eletto come lago più bello dove trascorrere giornate in completa quiete.

Un sondaggio dell’Huffington Post, a tale proposito, ha dichiarato il Lago di Como il più bello del mondo, merito del microclima e delle ville che punteggiano il paesaggio.

Per avere un’idea più precisa di questa destinazione così celebre ho trascorso un weekend sul Lago di Como e ne ho tratto un po’ di impressioni che credo possano essere utili a tutti i viaggiatori.

Il_lago_di_Como_visto_dai_monti

Varenna e i giardini di Villa Monastero

Varenna

Credits: By Alessandro Vecchi (Own work), via Wikimedia Commons

La mia prima tappa è stata Varenna, facilmente raggiungibile da Milano in auto o in treno, un borgo che consiglio come punto strategico per visitare i dintorni, ma anche per le stradine del centro e le case che si specchiano nelle acque del lago, creando un ambiente davvero incantevole.

Ho colto l’occasione per visitare Villa Monastero, che ha riaperto proprio a marzo dopo l’intervallo invernale, e mi sono letteralmente immerso nel giardino botanico, popolato da palme, rose, piante rampicanti e glicini.

Nella Villa c’è anche una Casa Museo che racchiude 4 secoli di storia in 14 sale, un percorso all’insegna dell’eleganza e della raffinatezza, e dei mutamenti intervenuti nel corso degli anni. Per conoscere gli orari di apertura consiglio di visitare il sito www.villamonastero.eu.

Villa Carlotta, gioiello di Tremezzo

Villa Carlotta

Credits: By Aloa (Flickr), via Wikimedia Commons

Il giorno successivo ho raggiunto Tremezzo in battello: anche in questo caso la bellezza della località è legata a una nobile villa, costruita nel 1600 e oggi in gran parte visitabile. Mi riferisco a Villa Carlotta, che in virtù della sua posizione consente di ammirare il panorama di Bellagio e delle montagne intorno al lago.

All’interno della villa ci sono numerose opere d’arte di autori celeberrimi, ad esempio le sculture di Antonio Canova e un dipinto di Francesco Hayek, “Ultimo addio di Romeo e Gulietta”.

Personalmente ci sono stato un anno fa, perciò consiglio di verificare l’apertura al pubblico di Villa Carlotta e la possibilità di prenotare visite guidate (la data di riapertura per il 2016 è il 18 marzo, sarà possibile visitarla fino al 31 ottobre, con alcune date extra successive).

Cernobbio, punto d’incontro di eleganza e sobrietà

Villa_Erba,_Cernobbio_-_Concorso_eleganza_Villa_d'Este

Credits: I, Etienne (Li), via Wikimedia Commons

Cernobbio è molto nota all’estero non solo per la sua posizione, ma anche in quanto location di eventi prestigiosi.

Qui sorge Villa Erba, che deve il suo nome alla famiglia di industriali farmaceutici Erba e che è divenuta uno scenario di pregio per congressi, meeting, eventi speciali e, occasionalmente, set per videoclip e film.

A differenza di altre ville dunque non è sempre aperta al pubblico, ma ho deciso ugualmente di passa da qui per completare il mio personale itinerario.

Per fare un esempio, la villa ospita in primavera assieme all’altra location più nota di Cernobbio, Villa d’Este, il “Concorso d’eleganza”, un contest dedicato alle auto d’epoca costruite fra gli anni Venti e Settanta. In altre parole, il trionfo del vintage in una villa storica avvolta nel verde.

Sono certo che tornerò a vedere “quel ramo del lago di Como”, perché è una meta ricca di attrattive anche in bassa stagione. Del resto, se molte star di Hollywood ci hanno comprato casa, significa che qui ci si può rilassare tutto l’anno.

Lago_di_Como_2

Credits: By Huenten (Own work) [Public domain], via Wikimedia Commons

Credits immagine di anteprima: via flickr https://flic.kr/p/W1fBA


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *