Come risparmiare energia elettrica ed evitare sprechi

Ci sono argomenti che restano sempre attuali e che ci riguardano tutti, specie se parliamo di inquinamento ambientale e uso intelligente delle risorse energetiche.

Proprio nelle ultime settimane in Italia si è discusso della necessità di ricorrere a fonti di energia rinnovabile (solare, eolica, idroelettrica, per citare le principali) e di trovare soluzioni al riscaldamento globale dovuto alle emissioni di CO2.

La sensibilità a questo tema è aumentata negli ultimi anni sia nelle persone sia nelle aziende: lo conferma l’infografica Diamoci una regolata: quanta luce consumiamo?, che mostra in modo chiaro e dettagliato qual è l’impatto ambientale dei consumi elettrici.

L’idea dell’infografica nasce da un’azienda leader nel settore illuminotecnico, Slamp lampadari di design, da sempre attenta al connubio fra stile riconoscibile e innovazione costante in ogni singolo prodotto.

L’obiettivo dell’infografica è fare luce (è il caso di dirlo!) sull’efficienza dei tipi di lampadine esistenti, individuare gli elettrodomestici che consumano di più e suggerire delle soluzioni che ognuno di noi può applicare.

Consigli semplici per consumare meno energia elettrica

Diventare consapevoli dei consumi energetici è il primo passo da compiere per inquinare meno e usare con la massima efficienza dispositivi, elettrodomestici e lampade alimentate dalla corrente elettrica.

Nelle stanze in cui occorre una maggiore illuminazione si possono installare i regolatori di intensità luminosa (noti anche come dimmer), che permettono di scegliere il grado di luminosità in ogni ambiente. Per quanto concerne il tipo di lampadine da acquistare, è giunto il momento di sostituire anche le lampadine a fluorescenza (CFL), non esattamente “a basso consumo” come si crede.

È vero che le CFL hanno una vita media generalmente lunga, tuttavia si stima che le emissioni CO2 annue per singola lampadina ammontino a 477 kg, a fronte di 205 kg annui prodotti dalle lampadine a LED, attualmente la tecnologia migliore sul mercato.

In aggiunta, le lampadine a LED sono prive di mercurio, a differenza delle CFL, perciò l’impatto sull’ambiente è parecchio ridotto. Seguendo i suggerimenti contenuti nell’infografica si può iniziare da subito a risparmiare, soprattutto sul lungo periodo, senza rinunciare alla comodità e all’efficacia dell’illuminazione degli ambienti.

Slamp-risparmiare-energia-elettrica


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *