Le terme naturali più suggestive d’Italia

L’Italia è famosa, tra le altre cose, anche per le numerose terme naturali presenti sul territorio. Sappiamo come già i Romani amassero immergersi e rilassarsi nell’acqua calda e sulfurea, e questa passione non ha di certo abbandonato gli animi degli Italiani. In giro per la Penisola sono sparsi diversi luoghi in cui è possibile trovare dei piccoli angoli di paradiso termale immersi nel verde. Il bello è che alcuni di questi sono anche accessibili gratuitamente. Preparatevi a un viaggio tra le terme naturali più suggestive d’Italia!

Villa dei Cedri, Veneto

Terme-Italia-Villa-Cedri

A due passi dal Lago di Garda c’è un posto che vi farà dimenticare lo stress quotidiano del lavoro e della città. Si tratta del parco di Villa dei Cedri, al cui interno è presente un bellissimo laghetto termale, completamente balneabile. Non solo: al centro del lago, la cui temperatura è mantenuta intorno ai 33°-34°, ci sono due vasche più piccole con temperature diverse: una a 37° e una a 39°. Potete esplorare il lago in tutta la sua grandezza, passando sotto a suggestivi ponticelli e addentrandovi anche in una grotta. Nel parco, inoltre, si possono osservare splendidi alberi secolari. Imperdibile.

Bormio, Lombardia

Terme-Italia-Bormio

Chiamata anche Vasca di Leonardo da Vinci, per trovarla dovrete percorrere un sentiero che parte dalla strada principale che da Bormio porta al passo dello Stelvio. Lì, ai limiti del bosco, ai piedi delle grandi montagne, c’è la possibilità di fare un bagno nell’acqua bollente con la neve intorno. Come succede in Islanda. Per arrivarci, prendete la strada citata in precedenza, svoltate a sinistra verso Livigno e, dopo il ponte, parcheggiate. Da lì, proseguite a piedi costeggiando il torrente. La meraviglia è assicurata.

Saturnia, Toscana

Terme-Italia-Saturnia

Saturnia è il tipico caso in cui la fama del luogo precede la descrizione del luogo stesso. Queste terme si trovano in località Molino, poco distanti dall’omonima città da cui prendono il nome. Il complesso termale è formato da diverse vasche di colore bianco calcare, alimentate da altrettante piccole cascate che sgorgano da una sorgente a 37°. Le cosiddette “cascatelle” creano un’atmosfera davvero magica, molto apprezzata da chiunque sia stato a Saturnia. Oltre al centro a pagamento, sono presenti anche due terme naturali gratuite: “Le Cascate del Mulino” o “Le Cascate del Gorello”. Qui troverete solo natura selvaggia, a parte un bar e un parcheggio.

Petriolo, Toscana

Terme-Italia-Petriolo

Rimaniamo in Toscana per scoprire un luogo in cui le piscine naturali raggiungono l’incredibile temperatura di 43°. Si tratta di Petriolo e le pozze d’acqua si trovano lungo il torrente Farma. Erano utilizzate già al tempo dei Romani, che avevano trovato in questo luogo il contesto perfetto per rilassarsi. Una delle peculiarità delle terme di Petriolo è quella di poter passare dall’acqua calda a quella fredda senza essere in una spa. Il vicino torrente, infatti, è ideale per un tuffo nell’acqua gelida dopo un bagno in quella bollente: è un toccasana per pelle e circolazione. Valore aggiunto: l’accesso è libero, compresa la notte.

Bagni San Filippo, Toscana

Terme-Italia-Bagni-San-Filippo

Ancora Toscana (però è l’ultima) per un luogo a dir poco magico, ai piedi del Monte Amiata. I Bagni San Filippo vi lasceranno a bocca aperta: vasche calcaree di colore bianchissimo in mezzo a un bosco. Anche chiamata “Il fosso bianco” o “La cascata della balena bianca”, questa vasca vi darà l’impressione di vivere un sogno, o una fiaba. Troverete una grande cascata “immobile”, un cumulo di calcare che sembra neve e che farà sembrare inverno tutto l’anno! A detta di molti, una delle terme libere più belle e suggestive d’Italia.

Piscine Carletti, Lazio

Terme-Italia-Piscine-Carletti

Nel Lazio, non lontano dal centro di Viterbo, si trovano le famose piscine Carletti. Sono alimentate da due sorgenti e l’acqua è molto ricca di sali minerali. Arriva all’eccezionale temperatura di 58°C. Queste terme sono completamente libere e aperte tutto l’anno. Proprio per questo motivo, non sarà facile trovare un ambiente tranquillo e silenzioso, ma non per questo sono da escludere. Anzi, possono rivelarsi un ottimo stacco dalla vita cittadina, tutto sommato a portata di mano e con tutti i servizi necessari. Per garantire una manutenzione costante, viene richiesta una quota annuale di 25 euro per tesserarsi all’associazione che si occupa dei lavori.

Sorgente di Sorgeto, Campania

Terme-Italia-Sorgeto

A Ischia, già famosa per il mare mozzafiato, c’è un luogo che unisce la bellezza del Mar Tirreno alla magia delle terme: la Sorgente di Sorgeto. Si tratta di una sorgente sottomarina a pochi metri dalla costa che immette nel mare acqua dolce a 90°C. Avete capito bene. L’acqua qui è talmente calda che, un tempo, gli abitanti di Ischia erano soliti bollire le patate nelle pozze più calde. E infatti va prestata molta attenzione, perché il rischio ustioni è più reale di quanto si pensi. Trovando il luogo perfetto, però, il mix creato da acqua dolce caldissima e acqua salata più fresca è eccezionale: non vorrete più andare via. Anche perché, per raggiungere le terme, vanno scesi 200 gradini di pietra (che poi vanno anche risaliti al ritorno) che, d’estate, diventa caldissima.

Grotta delle Ninfe, Calabria

Terme-Italia-Grotta-Ninfe

La Grotta delle Ninfe, che si trova a Cerchiara (CS), prende il nome dalla leggenda che avvolge questo luogo: la grotta un tempo era abitata dalle ninfe Lusiadi e custodiva il talamo di Calipso. La piscina naturale era già conosciuta dagli abitanti di Sibari, città della Magna Grecia fondata nel VIII secolo a.C. L’accesso è libero e gratuito e potete anche decidere se usufruire dei servizi (tra cui fanghi e trattamenti di benessere) offerti dalla vicina piscina artificiale al costo abbordabile di 6 euro. In ogni caso, sarà un’esperienza indimenticabile.

Terme di Vulcano, Sicilia

Terme-Italia-Vulcano

Le terme di Vulcano non sono gratuite, ma con soli 5 euro vivrete un’esperienza da sogno. Si trovano, infatti, a due passi dallo splendido mare delle Isole Eolie, sono a cielo aperto e le fumarole circondano le vasche creando atmosfere magiche. Fanghi naturali e vapori di zolfo sono un toccasana per articolazioni e apparato respiratorio, ma potrebbe risentirne un po’ l’olfatto, se non siete abituati agli odori forti. È il prezzo da pagare per usufruire di trattamenti di benessere 100% naturali. Qualche accortezza: il tipo particolare di acqua tende a rovinare costumi e gioielli, quindi attenzione a non indossare il vostro costume preferito o il Rolex appena comprato. Unica pecca: non sono aperte durante la stagione invernale, quindi informatevi per tempo prima di partire.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *