La divisa del successo: come vestire da imprenditore

Come vestire da imprenditore

Nella nostra società l’immagine è importante, soprattutto se si vuole vendere, convincere e avere successo nel mondo degli affari. Anche se può sembrare una cosa scontata, è in effetti vero che il nostro aspetto, il nostro look, il nostro outfit e in generale il nostro stile, possono influenzare in maniera positiva o negativa i nostri interlocutori, rendendoli più o meno ben disposti nei nostri confronti.

Anche nel mondo dell’imprenditoria, l’aspetto con il quale ci si presenta nelle diverse occasioni mondane deve essere consono all’ambiente che si frequenta, alle persone con cui dovremo entrare in contatto ma soprattutto all’idea che vogliamo dare agli altri. Esiste quindi una divisa del successo, che si addice a un imprenditore in carriera?

Intanto bisogna partire dal presupposto che, sia che siate i dirigenti di una grande azienda con filiali all’estero, sia che gestiate una piccola impresa a conduzione familiare, quando il contesto è importante e formale, è bene che vi adeguiate alla situazione, vestendovi in modo formale. Stiamo parlando per esempio di riunioni del Consiglio di Amministrazione della vostra impresa, di incontri con investitori o autorità per ottenere nuovi fondi o superare dei controlli, interviste formali o colloqui con soci e dipendenti, tutte occasioni all’ordine del giorno per i manager di un certo livello, che vogliono portare la loro azienda al top.

Pensate che in queste occasioni, un manager di successo come Marco Tronchetti Provera, AD di Pirelli e Vice Presidente di Medio Banca, si presenterebbe con un look casual, tipo polo, jeans e scarpe da ginnastica? No, e chiunque si sorprenderebbe del contrario.

In queste occasioni, è bene quindi che abbiate la vostra divisa del successo che, seppur elegante e formale, non è detto che debba essere monotona e datata, anzi, tutto il contrario: se volete convincere i vostri futuri investitori parlando di innovazioni e di progetti per il futuro, non potete certo vestirvi come si vestivano i vostri nonni o le vostre nonne.

Come vestire da imprenditori

 

Anche per i manager che vogliono vestire in maniera elegante e professionale, la moda offre diverse opzioni, con abiti monocolore ma dal taglio aderente e tessuti innovativi, magari con una componente stretch, in grado di dare maggiore aderenza e utile per evitare antiestetiche pieghe. Un altro accorgimento per avere una bella silhouette in un completo gessato, è quello di farsi fare l’abito su misura in sartoria, piuttosto che comprarlo in una normale boutique. In questo modo sarete più comodi per tutta la giornata e certamente più eleganti. Se poi volete dare un tocco di fantasia, potete puntare sugli accessori, come una cravatta fantasia, dei gemelli particolari, o delle scarpe dal taglio azzardato, ma rigorosamente marroni da giorno e nere da sera.

E per le donne manager? Vale lo stesso discorso, e anche con loro la moda è stata generosa nell’offrire delle mise eleganti e al tempo stesso femminili. Anche in questo caso, se volete andare sul sicuro, non potete sbagliare indossando un abito nero passepartout o un tinta unita dai toni scuri, che può essere vitalizzato con accessori gioiello e scarpe dal colore audace, per non perdere la propria femminilità nemmeno negli ambienti più austeri, guadagnandoci in stile e portamento.

Tra gli evergreen per le imprenditrici in carriera, c’è sicuramente il tailleur: anche in questo caso potete svecchiare il modello classico disegnato da Coco Chanel, che ha segnato un’epoca sovvertendo lo stile femminile degli inizi del ‘900, e optare su tessuti e tagli più moderni, dalla versione più femminile con giacca e gonna a quella più maschile con il pantalone dritto o sgambato.

Secondo la visione dello stilista Giorgio Armani, un indumento su cui una donna manager moderna, intenzionata ad affermarsi nel competitivo mondo degli affari, dovrebbe puntare, è il blazer, anch’esso un indumento maschile rivisitato dalla moda per le gentili forme femminili, che sopravvive come importante testimone del femminismo. A seconda del taglio, può essere abbinato in vario modo, da una longuette a un pantalone a sigaretta, anche in tessuto diverso. Potete anche mantenere lo stesso stile e lo stesso colore, per un effetto divisa ancora più formale, o giocare con i colori, anche se per l’ufficio e le occasioni formali le nuances più indicate sono il blu, in varie tonalità, il beige e il grigio, oltre ovviamente al nero.

Per tutti quegli imprenditori che amano vestire casual, una soluzione che può essere adottata è quella del capsule wardrobe, ossia allestire un guardaroba minimalista con pochi capi, studiati per forme e vestibilità, rispondenti a una medesima palette di colori e indicati per tutte le stagioni. In questo modo potrete indossare veramente una sorta di divisa da lavoro, che vi renderà sicuramente riconoscibili ma sempre adeguati alla situazione.

Inoltre, imitando una moda d’oltreoceano, anche in Italia sta arrivando la moda del “Venerdì Casual”, in cui potrete sfoggiare completi spezzati o capi più personali, sicuramente una buona occasione per esprimere il vostro stile anche sul posto lavoro e per conoscere un altro aspetto, più personale, delle persone che lavorano al vostro fianco.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *