Escursioni in Gallura: i posti da vedere assolutamente

Se avete in programma una vacanza in Sardegna, una gita in barca alla scoperta dei luoghi paradisiaci della Gallura è fra le esperienze assolutamente da non perdere. Infatti acque cristalline e fondali incantati caratterizzano questo meraviglioso tratto costiero dell’isola.

Le escursioni partono principalmente dai porti di Palau e Santa Teresa di Gallura e conducono alle isole dell’arcipelago di La Maddalena.
Scopriamo insieme tutti i luoghi raggiungibili facendo delle gite in barca in Gallura con la motonave Riviera di Gallura.

Isola di Spargi

Escursioni in Gallura

Credits Photo: Cristian Santinon https://flic.kr/p/PLkNb

È caratterizzata da spiagge incorniciate da una rigogliosa vegetazione mediterranea e un mare turchese punteggiato di rocce granitiche e scogliere. L’isola è disabitata, proprio per questa ragione è rimasta inalterata negli anni e tutt’oggi riflette la sua straordinaria e selvaggia bellezza. Il comandante vi condurrà alla scoperta di bellissime calette sabbiose: Cala Soraya, Cala Granara e Cala Connari.

Isola di Budelli

Isola di Budelli

Credits Photo: Luca Giudicatti https://flic.kr/p/7BV16m

A Budelli potrete ammirare una distesa scintillante di mare che lambisce l’incantevole Spiaggia Rosa, definita così per il caratteristico colore della sua sabbia. Immancabile la sosta alla Spiaggia dei Cavalieri, dove il mare crea delle insenature, conosciute come le Piscine naturali di Budelli. Qui i panorami si dividono fra il verde della vegetazione e il turchese del mare; i colori del cielo si fondono armoniosamente con quelli dell’acqua.

Isola di Santa Maria

Santa Maria

Credits Photo: Steynard https://flic.kr/p/8byJ22

Dopo aver attraversato uno stretto braccio di mare chiamato “Passo degli Asinelli”, si arriva all’isola di Santa Maria, meta ambita per tutti gli amanti dello snorkeling per i suoi ricchi fondali e per le acque limpidissime.
Ad accogliere i visitatori c’è la splendida Cala Santa Maria con la sua morbida e finissima sabbia bianca. È incastonata in una baia composta da macchia mediterranea e rocce di colore rosa. Alle spalle della baia c’è un laghetto di acqua salmastra, habitat naturale di numerosissime specie di uccelli acquatici, luogo ideale per tutti gli appassionati di birdwatching.
Su questa isola si trovano anche i vecchi ruderi di un convento benedettino, edificato nel XIII dai monaci, che furono i primi coloni dell’arcipelago. Se siete a caccia di panorami, vi suggeriamo di seguire il sentiero che conduce al faro di Punta Filetto, da qui si apre uno scenario stupendo sugli isolotti dell’arcipelago.

Centro storico de La Maddalena

La Maddalena

Credits Photo: Patrick Nouhailler https://flic.kr/p/fapA83

Non possiamo non consigliarvi una passeggiata nel grazioso centro storico de La Maddalena, unico centro abitato dell’omonimo arcipelago.
Il borgo è caratterizzata da pittoreschi vicoletti, su cui si affacciano palazzi del Settecento. Nel porticciolo di Cala Gavetta si trova una colonna con l’effige di Giuseppe Garibaldi, che trascorse gli ultimi ventisei anni a Caprera.
La Maddalena è ricca di negozietti e di botteghe di artigiani, dove acquistare souvenir, prodotti tipici o fare shopping.

Roccia dell’Orso

roccia dell'orso

Credits Photo: Alex Ermolin https://flic.kr/p/8zBPtN

Durante il rientro, navigando verso Palau – costeggiando l’isola di Santo Stefano – avvisterete la Roccia dell’Orso, che è stata modellata dai venti per milioni di anni, i quali le hanno conferito le sembianze di un orso.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *